News

Intel Haswell: Possibile incompatibilità con gli attuali alimentatori

Intel

L’uscita dei nuovi processori Intel Haswell è ormai vicina e le fughe di notizie si fanno sempre più intense, come possibili bug alle porte usb 3.0 ed in questi giorni è emersa un’ altra informazione che ci lascia alquanto perplessi.

I nuovi processori destinati al socket LGA 1150 sono costruiti con processo produttivo a 22nm come gli attuali Ivy Bridge, Intel in queste nuove cpu sta lavorando sull’efficienza energetica, riducendo i consumi dove è possibile. Le nuove CPU Intel Haswell avranno gli stati C6 e C7, due stati che si attiveranno quando la CPU è in idle che permetterà di ridurre drasticamente i consumi.

Esaminando il funzionamento di questi due stati, attivandoli richiederanno una corrente di soli 0,05 ampere, contro i 0,5 di Ivy Bridge;  il problema sorge quindi sugli alimentatori e la loro incapacità di erogare un amperaggio così basso. E’ possibile che i produttori in concomitanza alla commercializzazione delle nuova cpu Intel possano immettere sul mercato degli alimentatori certificati Intel Haswell per poter attivare questi stati sulle proprie cpu ed ottenere il risparmio energetico.
Per chi ama overcloccare le proprie CPU  e chi non ha voglia o la possibilità di acquistare un nuovo alimentatore dovranno disattivare i c-stae nel bios della mainboard.

Consigliamo di prendere con le pinze queste informazioni non ufficiali, attendiamo la data di uscita prevista a Giugno 2013 per avere maggiori informazioni o conferme di questi rumors.

Tags

Salvatore L.

Avvicinatosi al mondo videoludico grazie ad un Commodore64 alimentando in se la curiosità per il mondo Hi-Tech in particolar modo per tutto ciò che riguarda l' Hardware di un Computer. Dopo anni di collaborazioni con vari blog informatici Italiani nel 2012 apre il sito Hardware Mind.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker