Hardware Mind il Blog https://www.hwmind.it/blog Anteprime, news, articoli, recensioni dal mondo informatico www.hwmind.it Fri, 12 Jun 2020 08:25:37 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.2 https://www.hwmind.it/blog/wp-content/uploads/2019/07/cropped-favicon-32x32.png Hardware Mind il Blog https://www.hwmind.it/blog 32 32 Svelata ufficialmente la PS5 Sarà disponibile in due varianti https://www.hwmind.it/blog/svelata-ufficialmente-la-ps5-sara-disponibile-in-due-varianti/ https://www.hwmind.it/blog/svelata-ufficialmente-la-ps5-sara-disponibile-in-due-varianti/#respond Fri, 12 Jun 2020 08:24:46 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16147 Ieri è stata presentata ufficialmente la Nex-Gen di Sony, stiamo parlando della PlayStation 5 (PS5), console di gioco tanto attesa e discussa in questi ultimi mesi, ciò che è saltato subito all’occhio ed ha ricevuto  consenso da parte degli utenti è lo straordinario design futuristico con linee morbide   ed accattivanti che coinvolgono anche il nuovo …

L'articolo Svelata ufficialmente la PS5 Sarà disponibile in due varianti sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
Ieri è stata presentata ufficialmente la Nex-Gen di Sony, stiamo parlando della PlayStation 5 (PS5), console di gioco tanto attesa e discussa in questi ultimi mesi, ciò che è saltato subito all’occhio ed ha ricevuto  consenso da parte degli utenti è lo straordinario design futuristico con linee morbide   ed accattivanti che coinvolgono anche il nuovo joypad.

Sarà disponibile in due differenti edizioni, una con il solito lettore ottico per inserire direttamente le copie fisiche dei giochi, soprattutto per chi ha in casa i titoli della PS4 e vuole continuare a giocarci grazie alla retrocompatibilità garantita, mentre l’altra ne è sprovvista denominata “Digital Edition”.

La PS5 pPorta con se parecchie parecchie innovazioni per quanto riguarda l’hardware ma soprattutto propone una vasta gamma di accessori per i video giocatori come una Camera HD, un Telecomando Media remote,  delle cuffie wireless Pulse 3D e la charging station.

Specifiche tecniche

Elenco delle caratteristiche svelate ufficialmente da Sony:

  • CPU: x86-64 AMD Ryzen Zen 2 , octaa-core a 3,5 GHz e 16 thread, 7nm
  • GPU: AMD Radeon RDNA 2 a 10,28 TFLOPS, 36 CUs a 2,23 GHz, Ray-Tracing hardware
  • Risoluzione: fino a 8K
  • RAM: 16 GB GDDR6, 256-bit
  • Larghezza della banda di memoria: 448 GB/s
  • Memoria interna: Custom SSD da 825 GB
  • Velocità IO: 5,5 GB/s (Raw), 8-9 GB/s (Compressi)
  • Espansione di memoria: slot aggiuntivo NVMe SSD
  • Memoria esterna: supporto a memorie USB
  • Drive Ottico: 4K UHD Blu-ray
  • Retrocompatibilità: PS4 e PlayStation VR
  • Audio: unità custom integrata nella CPU per Audio 3D “Tempest 3D AudioTech”
  • Controller: tecnologia tattile, pulsanti dorsali R2 e L2 adattivi

Uscita e Prezzo:

L’uscita della PS5 è prevista per Natale 2020,  Attualmente Sony non ha  dichiarato il prezzo di vendita della PS5 .

Per Maggiori info visitate il sito ufficile: https://www.playstation.com/it-it/ps5/

L'articolo Svelata ufficialmente la PS5 Sarà disponibile in due varianti sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/svelata-ufficialmente-la-ps5-sara-disponibile-in-due-varianti/feed/ 0
D-Link DCS-9500T il kit per lo screening della temperatura corporea https://www.hwmind.it/blog/d-link-dcs-9500t-il-kit-per-lo-screening-della-temperatura-corporea/ https://www.hwmind.it/blog/d-link-dcs-9500t-il-kit-per-lo-screening-della-temperatura-corporea/#respond Mon, 08 Jun 2020 15:03:47 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16107 D-Link, leader di mercato nelle soluzioni di sorveglianza, ha annunciato il lancio della sua nuovissima telecamera per lo screening di gruppo della temperatura. La DCS-9500T è un kit smart per lo screening della febbre, completo di telecamera termografica a doppio obiettivo, calibratore a corpo nero e software di gestione. In concomitanza con gli sforzi in …

L'articolo D-Link DCS-9500T il kit per lo screening della temperatura corporea sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
D-Link, leader di mercato nelle soluzioni di sorveglianza, ha annunciato il lancio della sua nuovissima telecamera per lo screening di gruppo della temperatura. La DCS-9500T è un kit smart per lo screening della febbre, completo di telecamera termografica a doppio obiettivo, calibratore a corpo nero e software di gestione.

In concomitanza con gli sforzi in atto in tutto il mondo per monitorare lo sviluppo di COVID-19, la DCS-9500T combina la tecnologia di imaging termico con l’AI per identificare se una persona presenta temperature elevate e lancia automaticamente l’allarme nel caso in cui questa venga rilevata. Progettata specificamente per il monitoraggio di aree ampie e trafficate – come scuole, fabbriche, uffici, aeroporti o ospedali – la tecnologia fornisce un rapido rilevamento della temperatura superficiale della pelle per un massimo di 30 persone contemporaneamente con una precisione >0,3°C.

Il dispositivo all-in-one per lo screening della febbre comprende una termocamera ad alta precisione con obiettivo termico grandangolare, oltre a un sensore termico microbolometro IRFPA 400×300 non raffreddato e ad alta risoluzione, che consente di ottenere immagini termiche nitidissime e risultati precisi quando si identificano soggetti con una temperatura elevata. Insieme al sensore di imaging ottico Full HD, la termocamera è in grado di creare eccezionali riprese di alta qualità che sovrappongono visioni sia termiche che ottiche in un’unica immagine.

La DCS-9500T è dotata di un’esclusiva tecnologia basata sull’AI, che fornisce una precisione di grado medico in tempo reale di ±0,3°C, nonché di una tecnologia di riconoscimento facciale intuitiva, integrata nel software di gestione completo.

La soluzione per lo screening della febbre è compatibile con ONVIF, il che ne facilita l’integrazione nei sistemi esistenti. Inoltre, la telecamera include il supporto PoE, rendendola ancora più flessibile per una facile installazione in spazi più ampi come università, aeroporti e ospedali.

Le caratteristiche del Kit videocamera  per lo screening di gruppo della temperatura DCS-9500T includono:

  • Rilevazione delle temperature di fino a 30 persone, misurate simultaneamente in tempo reale, in un raggio di 30m2
  • Doppio obiettivo con sensore termico ad alta risoluzione (400 x 300 pixel) e sensore CMOS Full HD (1920 x 1080 pixel)
  • Precisione della temperatura ±0,3°C
  • Allarme sonoro di avviso con 2 interfacce di uscita del segnale
  • Creazione di immagini istantanee con lettura della temperatura
  • Riconoscimento facciale
  • Segnali acustici diversi per differenziare i soggetti sconosciuti dalle persone conosciute (a fronte di un database precaricato)
  • Possibilità di impostare un intervallo di temperature da rilevare
  • Ricerche per temperatura
  • Possibilità di gestire fino a 32 telecamere tramite software

Per maggiori informazioni: http://www.dlink.com

L'articolo D-Link DCS-9500T il kit per lo screening della temperatura corporea sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/d-link-dcs-9500t-il-kit-per-lo-screening-della-temperatura-corporea/feed/ 0
Attacchi hacker su Business Email aumentanti a causa del COVID19 https://www.hwmind.it/blog/attacchi-hacker-su-business-email-aumentanti-a-causa-del-covid19/ https://www.hwmind.it/blog/attacchi-hacker-su-business-email-aumentanti-a-causa-del-covid19/#respond Thu, 04 Jun 2020 15:42:52 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16101 Gli attacchi di Business Email Compromise (BEC) sono un tipo sofisticato di truffa che prende di mira sia le imprese che i privati con l’obiettivo di trasferire fondi dai conti bancari delle vittime ai criminali. Secondo l’Internet Crime Report 2019 dell’FBI, il totale delle perdite annuali generate dalle truffe BEC nei soli Stati Uniti ha …

L'articolo Attacchi hacker su Business Email aumentanti a causa del COVID19 sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
Gli attacchi di Business Email Compromise (BEC) sono un tipo sofisticato di truffa che prende di mira sia le imprese che i privati con l’obiettivo di trasferire fondi dai conti bancari delle vittime ai criminali. Secondo l’Internet Crime Report 2019 dell’FBI, il totale delle perdite annuali generate dalle truffe BEC nei soli Stati Uniti ha raggiunto 1,7 miliardi di dollari. Le truffe BEC hanno anche rappresentato la metà di tutte le perdite derivanti dalle attività della criminalità informatica negli Stati Uniti nel 2019, facendo di questo tipo di attacchi la prima minaccia informatica, in termini di danni economici. Il gigante delle assicurazioni AIG lo ha confermato, segnalando le truffe BEC come la principale ragione alla base delle richieste di risarcimento assicurativo per crimini informatici nel 2018, seguita da ransomware e violazioni di dati.

Inizialmente, le BEC utilizzavano l’hacking o lo spoofing degli account e-mail dei CEO o dei CFO delle aziende al fine di richiedere il trasferimento di fondi su conti correnti controllati dai criminali. Nel corso degli anni, questi attacchi sono diventati sempre più sofisticati, soprattutto sotto il profilo del social engineering. Invece di prendere di mira direttamente le aziende, gli attacchi si rivolgono ora a clienti, dipartimenti HR, fornitori, commercialisti e studi legali, e persino alle autorità fiscali. Oltre a generare o a deviare direttamente le transazioni in valuta, le truffe BEC sono state utilizzate per acquistare in modo fraudolento gift card, deviare le dichiarazioni dei redditi e persino trasferire hardware e attrezzature per milioni di dollari sotto il controllo dei criminali informatici.

COVID-19: l’argomento perfetto per le truffe Business Email Compromise

Per sostenere i propri tentativi di social engineering, i criminali informatici sfruttano l’interesse per i grandi eventi di attualità e con la pandemia da Covid-19 hanno per le mani la leva perfetta per le truffe. Le nuove condizioni di lavoro imposte dall’epidemia globale hanno innescato un picco nelle truffe BEC, perché la diffusione dello smart working offre maggiori opportunità di cogliere gli utenti alla sprovvista. Check Point Research ha recentemente mostrato un aumento del 30% degli attacchi informatici legati alla Covid-19 nelle prime due settimane di maggio, molti dei quali sono avvenuti via e-mail. In media, sono stati documentati 192.000 attacchi informatici legati al Coronavirus a settimana.

Inoltre, sono stati segnalati diversi episodi da parte di agenzie governative e servizi sanitari nei quali, mentre cercavano di procurarsi attrezzature mediche, hanno trasferito fondi a intermediari disonesti prima di ricevere gli articoli, solo per scoprire che le attrezzature non esistevano e che i soldi erano irrecuperabili.

Cosa c’è dietro un attacco della BEC?

Vediamo i componenti di un attacco BEC. Tipicamente, un criminale crea un account e-mail che impersona un dirigente di alto livello di un’azienda – sia hackerando il sistema di e-mail dell’organizzazione, sia creando un falso account dall’aspetto legittimo – e invia una mail a un dipendente, richiedendo un trasferimento di denaro su un conto bancario sotto il controllo dei criminali. Questo viene spesso fatto con la scusa dell’urgenza o di problemi di comunicazione che impediscono al manager di comunicare in modi alternativi.

I tre principali modi di impersonare qualcuno sono:

  • Il criminale falsifica l’indirizzo e-mail di origine – poiché il protocollo SMTP di base non prevede un meccanismo di convalida del mittente, i criminali possono utilizzare server SMTP dedicati o esposti pubblicamente per inviare e-mail con un indirizzo falsificato.
  • Il criminale invia e-mail dal vero account della vittima impersonata di cui ha ottenuto il controllo tramite phishing, furto di credenziali o altri mezzi.
  • Il criminale invia e-mail utilizzando un dominio simile. In questo caso, il dominio si differenzia dall’indirizzo autentico per un dettaglio minore, come ad esempio “example.co” piuttosto che “example.com”.

Le truffe BEC colpiscono tutti i settori da quello immobiliare a quello dell’arte, a quello governativo, a quello degli enti locali e persino all’esercito. In una di queste frodi, resa nota nel 2019, un appaltatore della difesa statunitense ha inviato apparecchiature per un ordine falso del valore di oltre 10 milioni di dollari, inclusi 3,2 milioni di dollari di apparecchiature di intercettazione delle comunicazioni altamente sensibili. Il criminale ha inviato un falso ordine di acquisto utilizzando un falso indirizzo e-mail Yahoo! che terminava con “navy-mil.us”. L’attrezzatura è stata spedita e ricevuta in un ufficio che, dopo ulteriori indagini, ha rivelato l’identità della persona che l’ha contrattata, portando al suo arresto. Il successo delle truffe BEC richiede, oltre al falso account e-mail, la conoscenza dettagliata dell’identità dei funzionari da contattare, il tono e il fraseggio dell’ordine di acquisto e del gergo di comunicazione, e la conoscenza dell’attrezzatura giusta da ordinare.

La criminalità organizzata dietro alle truffe BEC

Spesso questi attacchi sofisticati non sono condotti da un singolo individuo, ma da una struttura tipica della criminalità organizzata. Queste operazioni richiedono infatti l’apertura di conti bancari, il che richiede spesso l’impiego di identità rubate ottenute in mercati clandestini o rubate in operazioni separate. I fondi rubati devono essere prelevati da più individui e attraverso molteplici transazioni, il che comporta una complessa logistica dei money mules, spesso in operazioni internazionali.

In un sofisticato attacco BEC recentemente denunciato da Check Point Research, i criminali si sono infiltrati nell’account Office 365 di tre società finanziarie e hanno monitorato tutta la corrispondenza per diverse settimane. In seguito, hanno creato domini sosia per le imprese attaccate, nonché per i partner, i contabili e le rispettive banche, e hanno poi deviato la relativa comunicazione verso i domini falsi. In questo modo è stato creato uno schema “man-in-the-middle” (fig. 1) che ha permesso loro di deviare e di avviare trasferimenti di denaro fraudolenti per oltre 1,3 milioni di dollari. Simili attacchi sono molto complicati da bloccare anche dopo la loro denuncia, poiché un numero sconosciuto di clienti e fornitori può ancora intrattenere inconsapevolmente una corrispondenza direttamente con i criminali.

Figura 1: Domini sosia utilizzati in una sofisticata intercettazione di e-mail Man-in-the-Middle

Intervenire in simili operazioni richiede la cooperazione internazionale delle forze dell’ordine in reti sparse attraverso diversi continenti. Una di queste operazioni, denunciata nel settembre 2019, ha portato all’arresto di 281 sospetti residenti in 10 Paesi, nonché al recupero di 120 milioni di dollari in bonifici bancari confiscati e recuperati.

Dalle gift card alle attrezzature militari

I trasferimenti di denaro non sono l’unico modo per rubare soldi attraverso gli attacchi BEC. In molti casi è più facile persuadere i funzionari dell’azienda ad acquistare gift card piuttosto che effettuare un trasferimento diretto di fondi. In questo modo, i criminali non sono tenuti a creare conti bancari fraudolenti e i dati delle gift card possono essere venduti online nei forum per circa il 70% del loro valore effettivo. Le truffe BEC con le gift card sono particolarmente diffuse durante le festività natalizie e il recupero dei soldi è quasi impossibile. I fornitori di gift card più popolari utilizzati nelle frodi BEC sono Google Play, eBay, Target e Walmart e, secondo i ricercatori, le gift card sono utilizzate in oltre il 60% delle truffe BEC.

Come possono le organizzazioni migliorare la propria sicurezza per far fronte alle truffe BEC? Ecco i consigli di Check Point:

  • Proteggere il traffico e-mail con almeno una soluzione avanzata di sicurezza e-mail di un fornitore conosciuto. I vendor di nicchia e le soluzioni open-source potrebbero causare più danni che benefici.
  • Proteggere la navigazione mobile ed endpoint con soluzioni avanzate di sicurezza informatica, che impediscono la navigazione verso siti web di phishing, conosciuti o sconosciuti.
  • Utilizzare l’autenticazione a due fattori per verificare qualsiasi modifica delle informazioni dell’account o delle istruzioni per i bonifici.
  • Educare continuamente i propri utenti finali: ogni volta che vengono effettuate azioni irreversibili come il trasferimento di denaro, i dettagli della transazione devono essere verificati con mezzi aggiuntivi come la comunicazione verbale e non devono basarsi esclusivamente sulle informazioni provenienti dalla corrispondenza via e-mail.
  • Controllare l’indirizzo e-mail completo di ogni messaggio e prestare attenzione ai collegamenti ipertestuali che possono contenere errori di ortografia del nome del dominio.
  • Non fornire credenziali di accesso o informazioni personali in risposta a un testo o a una e-mail.
  • Seguire le best practice di sicurezza.
  • Monitorare regolarmente i conti bancari.
  • Aggiornare costantemente i software e i sistemi.
  • Assicurarsi di utilizzare una soluzione avanzata di sicurezza e-mail che blocchi gli attacchi di phishing sofisticati come quelli BEC, per evitare che raggiungano le caselle e-mail dei dipendenti.

L'articolo Attacchi hacker su Business Email aumentanti a causa del COVID19 sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/attacchi-hacker-su-business-email-aumentanti-a-causa-del-covid19/feed/ 0
Ecco Razer Ornata V2 la nuova testiera Razer “ibrida” https://www.hwmind.it/blog/ecco-razer-ornata-v2-la-nuova-testiera-razer-ibrida/ https://www.hwmind.it/blog/ecco-razer-ornata-v2-la-nuova-testiera-razer-ibrida/#respond Wed, 03 Jun 2020 15:36:42 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16096 Razer Ornata V2 è l’ultima versione dell’innovativa tastiera Ornata, che ha fatto il suo debutto con i rivoluzionari switch Hybrid Mecha-Membrane di Razer. Combinando il meglio delle due realtà, essi offrono una digitazione morbida e confortevole, pur assicurando il piacevole e classico clic di uno switch meccanico. Dotata ora di controlli multimediali, con rotella digitale …

L'articolo Ecco Razer Ornata V2 la nuova testiera Razer “ibrida” sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
Razer Ornata V2 è l’ultima versione dell’innovativa tastiera Ornata, che ha fatto il suo debutto con i rivoluzionari switch Hybrid Mecha-Membrane di Razer. Combinando il meglio delle due realtà, essi offrono una digitazione morbida e confortevole, pur assicurando il piacevole e classico clic di uno switch meccanico.

Dotata ora di controlli multimediali, con rotella digitale multifunzione e tre tasti dedicati, l’Ornata V2 porta il meglio di gaming e multimedialità in una tastiera ibrida, con salto di traccia, riproduzione e pausa e controllo del volume in un’unica area, il tutto programmabile tramite Razer Synapse 3.

Per lunghe sessioni di gioco, l’Ornata V2 dispone di un comodo poggia-polsi in similpelle, collegato magneticamente alla parte anteriore della tastiera. Grazie a tasti completamente programmabili, personalizzabili tramite Razer Synapse 3, è possibile assegnare macro, associazioni di tasti e creare profili personalizzati. Con Razer Chroma RGB, si accede a un universo esclusivo di effetti luminosi e integrazioni in-game con oltre 100 titoli di gioco, tra cui “Apex Legends”, “Fortnite”, “Warframe” e altri ancora.

Razer Ornata V2 è la tastiera perfetta per il lavoro, la casa e il gioco, con digitazione morbida ma decisa, controlli multimediali dedicati e numerose opzioni di personalizzazione programmabili per il gaming.

PREZZO:          109.99€

L'articolo Ecco Razer Ornata V2 la nuova testiera Razer “ibrida” sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/ecco-razer-ornata-v2-la-nuova-testiera-razer-ibrida/feed/ 0
Il nuovo gimbal portatile di Zhiyun si chiama SMOOTH-X https://www.hwmind.it/blog/il-nuovo-gimbal-portatile-di-zhiyun-si-chiama-smooth-x/ https://www.hwmind.it/blog/il-nuovo-gimbal-portatile-di-zhiyun-si-chiama-smooth-x/#respond Fri, 29 May 2020 07:56:57 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16086 Zhiyun, il marchio più popolare al mondo di assi cardanici per fotocamere e smartphone, è lieto di annunciare il lancio dell’asse cardanico per smartphone SMOOTH-X. Lo SMOOTH-X è un asse cardanico elegante e pieghevole di piccole dimensioni dal peso di soli 246 g e che può essere facilmente riposto nella borsa o in tasca. Grazie …

L'articolo Il nuovo gimbal portatile di Zhiyun si chiama SMOOTH-X sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
Zhiyun, il marchio più popolare al mondo di assi cardanici per fotocamere e smartphone, è lieto di annunciare il lancio dell’asse cardanico per smartphone SMOOTH-X. Lo SMOOTH-X è un asse cardanico elegante e pieghevole di piccole dimensioni dal peso di soli 246 g e che può essere facilmente riposto nella borsa o in tasca. Grazie alla nuova app dedicata ZY Cami, lo SMOOTH-X offre nuovi modi per effettuare le riprese e creare storie. Espandi il tuo mondo con lo SMOOTH-X pieghevole, un’assoluta novità tra gli assi cardanici.

La potenza della semplicità

Lo SMOOTH-X è un nuovo asse cardanico pieghevole per smartphone che riconferma la posizione di Zhiyun come leader nel settore degli assi cardanici. Ruotando il braccio verticale, è possibile trasformare l’asse cardanico in un elegante gadget di dimensioni abbastanza piccole da potere essere riposto in uno zaino o addirittura in una tasca. Grazie al design unico, l’asse non blocca mai la visuale anche nelle riprese ultra angolari.

Lo SMOOTH-X vi consente di esplorare il mondo da una prospettiva più ampia grazie all’asta telescopica in alluminio integrata. Può estendere il raggio d’azione fino a 260 mm. In questo modo potete includere più amici, ottenere più punti di vista e divertirvi di più.

La semplicità è una caratteristica fondamentale e lo SMOOTH-X offre un’esperienza di ripresa più fluida grazie alla straordinaria facilità di utilizzo. È possibile riprendere, filmare e controllare lo zoom con il pratico pannello di controllo. Il pulsante M multifunzione vi consente di effettuare le vostre riprese con la massima versatilità e di passare dalla modalità Orizzontale alla modalità Verticale in un batter d’occhio.

Lo SMOOTH-X è particolarmente adatto ai principianti e consente il controllo diretto delle fotocamere integrate dei telefoni mediante connessione Bluetooth. L’autonomia di quattro ore e la possibilità di effettuare una ricarica diretta mediante una batteria esterna vi consentono di realizzare le vostre riprese senza interruzioni.

Riprese intelligenti

Grazie alla nuova funzione di controllo intelligente dei movimenti, lo SMOOTH-X è l’alleato perfetto per i viaggi in solitaria o per le riprese di gruppo. Basta compiere un movimento a V o oscillare davanti alla fotocamera per iniziare a scattare foto/a registrare un video senza alcuna impostazione del timer.

Ovunque andiate, lo SMOOTH-X vi seguirà. È sufficiente incorniciare l’oggetto che si desidera riprendere e lasciare che lo SMOOTH-X faccia il resto. Tra le funzionalità disponibili vi sono quelle di rallentatore, time-lapse immersivo e panorama.

Montaggio facile e straordinario

ZY Cami di ZHIYUN è un’app dedicata pensata in particolare per l’uso con lo SMOOTH-X. L’app ZY Cami si basa su un sistema intelligente, intuitivo e facile da usare, ma offre anche funzioni professionali avanzate. Ora non c’è più bisogno di effettuare un noioso e faticoso montaggio. La modalità SMART offre una gamma completa di modelli per storie predefiniti integrati con musica personalizzata, controllo dei movimenti della fotocamera ed effetti speciali. Potrete realizzare il vostro film in pochi minuti.

Per garantirvi un ulteriore controllo, il software di editing professionale è ora disponibile per l’app ZY Cami. Tutto ciò di cui potreste avere bisogno è a vostra disposizione: tagliare, realizzare videoclip, aggiungere musica, adesivi, sottotitoli, passare da una modalità all’altra, impostare la modalità beauty e molto altro ancora.

Prezzi e disponibilità

Lo SMOOTH-X di Zhiyun sarà disponibile per l’acquisto entro la fine di maggio presso tutti i punti vendita ufficiali ZHIYUN a 69,99 EUR.

L'articolo Il nuovo gimbal portatile di Zhiyun si chiama SMOOTH-X sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/il-nuovo-gimbal-portatile-di-zhiyun-si-chiama-smooth-x/feed/ 0
RAZER GIGANTUS V2 nuovo mousepad gaming disponibile https://www.hwmind.it/blog/razer-gigantus-v2-mousepad-gia-disponibile/ https://www.hwmind.it/blog/razer-gigantus-v2-mousepad-gia-disponibile/#respond Thu, 28 May 2020 14:39:42 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16081 Ultimo nato nella famiglia di tappetini per mouse dell’azienda, Razer Gigantus V2 dispone di una nuova superficie con trama ultra-fitta di tessuto, per un equilibrio perfetto tra velocità e controllo, e un supporto in gomma antiscivolo, ottimizzato per il massimo comfort. Testato dagli atleti del Team Razer, Gigantus V2 è disponibile in quattro misure fino …

L'articolo RAZER GIGANTUS V2 nuovo mousepad gaming disponibile sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
Ultimo nato nella famiglia di tappetini per mouse dell’azienda, Razer Gigantus V2 dispone di una nuova superficie con trama ultra-fitta di tessuto, per un equilibrio perfetto tra velocità e controllo, e un supporto in gomma antiscivolo, ottimizzato per il massimo comfort. Testato dagli atleti del Team Razer, Gigantus V2 è disponibile in quattro misure fino a alla 3XL per una copertura completa della scrivania.

Gigantus V2 presenta un’elegante finitura “full black” – con il logo Razer che dà un tocco di stile in modo discreto – offrendo la superficie perfetta per ogni scorrimento di mouse, senza rinunciare al look.

Basato su un supporto in schiuma di gomma spessa ad alta densità, con una superficie in micro-tessuto per un accurato ed affidabile tracciamento del mouse, il Gigantus V2 è disponibile nelle seguenti dimensioni:

M (360 x 275 x 3mm)
L (450 x 400 x 3mm)
XXL (940 x 410 x 4mm)
3XL (1200 x 550 x 4mm)

Per maggiori informazioni sul nuovo Gigantus V2, visitare https://www2.razer.com/it-it/gaming-mouse-mats/razer-gigantus-v2.

È possibile personalizzare il proprio Gigantus V2 tramite Razer Customs, che consente di modificare  il tappetino con testi, colori, grafiche e icone a proprio gusto. Per chi vuole mostrare la propria passione per il gioco o l’influencer preferito, Razer Customs mette a disposizione una collezione di stampe ufficiali di Blizzard, Microsoft e altri partner “triple-A” tra cui scegliere, oltre a creatività esclusive di famosi streamer e team di esport.

Scopri di più su Razer Customs: http://www.razer.com/customs/create

PREZZO:         

Razer Gigantus V2 Razer Customs
M 360 x 275 x 3mm 14.18 x 10.84 x 0.12in €11.99 + €10
L 450 x 400 x 3mm 17.73 x 15.76 x 0.12in €19.99 + €10
XXL 940 x 410 x 4mm 37.04 x 16.15 x 0.16in €39.99 + €10
3XL 1,200 x 550 x 4mm 47.28 x 21.67 x 0.16in €59.99 N/A

L'articolo RAZER GIGANTUS V2 nuovo mousepad gaming disponibile sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/razer-gigantus-v2-mousepad-gia-disponibile/feed/ 0
Recensione PhoneShower M3: Sterilizzatore UV con ricarica wireless https://www.hwmind.it/blog/recensione-phoneshower-m3-sterilizzatore-uv-con-ricarica-wireless/ https://www.hwmind.it/blog/recensione-phoneshower-m3-sterilizzatore-uv-con-ricarica-wireless/#respond Wed, 27 May 2020 11:53:40 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16009 Con il progresso della scienza, i nostri modi di vivere sono cambiati notevolmente. Le persone si immergono nella comodità della tecnologia e non possono vivere senza di essa.  Soprattutto con i cellulari, che sono diventati una modalità della nostra vita. Usiamo il cellulare sempre e ovunque, a colazione, in metropolitana, in ufficio, in festa e …

L'articolo Recensione PhoneShower M3: Sterilizzatore UV con ricarica wireless sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>

Con il progresso della scienza, i nostri modi di vivere sono cambiati notevolmente. Le persone si immergono nella comodità della tecnologia e non possono vivere senza di essa.  Soprattutto con i cellulari, che sono diventati una modalità della nostra vita.

Usiamo il cellulare sempre e ovunque, a colazione, in metropolitana, in ufficio, in festa e anche prima di dormire, si stima infatti che controlliamo lo smartphone almeno 200 volte al giorno e lo tocchiamo più di 1000…

Tuttavia, ignoriamo che su di esso proliferano molti germi e batteri, soprattutto dopo la pandemia covid19 avere uno smartphone privo di batteri potrebbe fare la differenza!

Attraverso un test effettuato su diversi smartphone si è dimostrato che ha un numero di batteri 18 volte superiore rispetto ai servizi igienici.

Per cambiare la situazione, nasce “PhoneShower” nel lontano 2014, un marchio creato da un giovane team cinese che ha sviluppato una gamma di prodotti tecnologici di alta qualità volti alla sanificazione dei nostri dispositivi tascabili con  la tecnologia ultravioletta Uv-C.

Specifiche tecniche

 

Dimensione Unità Esterna 218x122x53mm
Dimensione vano interno 180x100x22mm
Capacità massima smartphone Fino a 7”
Input Voltage DC 5V
Input corrente 2A
Power (diffuse) 1W
Power (Sterilize) 2W
Max Power 9W
Lunghezza d’onda Ultravioletta 235.7nm
Vita media lampada UV 10000H
Quantità Neon UV n.2
Ricarica wireless Si
Batteria 18650 mAh

Descrizione prodotto

il PhoneShower M3 è un piccolo sterilizzatore a raggi ultravioletti pensato per sterilizzare e sanificare la superficie dei nostri smartphone con qualche altra chicca aggiuntiva.

Design

Lo sterilizzatore ha una forma rettangolare, nella parte superiore è rivestito da un pannello touch disponibile in 4 colorazioni (Nero, Azzurro, Bianco e Rosa).

Parlando di dimensioni  misura  218x122x53mm,  tale estensione permette l’alloggiamento di smartphone di grandi dimensioni fino a 7″.

All’ esterno troviamo  uno speaker audio che ci informa delle eventuali modalità che abbiamo attivato ; nella zona posteriore troviamo una porta micro USB che serve per ricaricare lo sterilizzatore.

All’interno del cofanetto troviamo n.2 Neon UV da 2W  che permettono una sanificazione della superficie a 360° eliminando circa il 99% dei batteri presenti sul nostro smartphone.

Tra le funzioni speciali troviamo l’Aromaterapia  che mediante un foro presente all’interno del vano è possibile versare delle gocce di olio essenziale, attivando tale funzione si accenderà una speciale resistenza che permetterà l’evaporazione della fragranza profumando il vostro device.

La Batteria

Al suo interno è stata inserita una batteria da 18650mAh   che vi permetterà di poter utilizzare il PhoneShower M3   anche senza l’ausilio della corrente elettrica per parecchie ore consecutive, inoltre è possibile utilizzarlo come power bank portatile.

La batteria integrata da la possibilità di poter  ricaricare i nostri smartphone tramite cavo usb collegandolo alla porta di ricarica USB dedicata oppure possiamo  ricaricare i dispositivi attraverso la ricarica wireless semplicemente posizionando il nostro dispositivo al centro dello sterilizzatore PhoneShower M3.

Foto prodotto

Video PhoneShower M3

Il bundle comprende:

  • Sterilizzatore UV PhoneShower M3
  • n.1 Cavo micro USB

Conclusione

Concludendo posso  confermare che lo sterilizzatore PhoneShower M3 è sicuramente un prodotto innovativo ed interessante sopratutto nel fronte dell’igiene dato che i nostri smartphone passano di mani in mani e non abbiamo mai la certezza dell’effettiva pulizia delle  superfici in cui lo poggiamo.

Bisogna tenere in considerazione le molteplici funzioni che offre il PhoneShower M3 come  la sterilizzazione uv, amoraterapia,  ricarica portatile e soprattutto la  ricarica wireless; grazie all’incredibile capacità della batteria interna potremo ricaricare ad esempio un iPhone XS  per ben 7 volte.

Questo dispositivo vi permetterà di sanificare parecchi oggetti come chiavi, orologi, occhiali ed anche mascherine; viene proposto ad un prezzo di circa €55,00 acquistabile direttamente sul sito PhoneShower.com

Pro

Contro

  • Buona qualità costruttiva
  • Funzione power bank
  • Aromaterapia
  • Ricarica Wireless
  • Efficacia
  • Mancanza  alimentatore

L'articolo Recensione PhoneShower M3: Sterilizzatore UV con ricarica wireless sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/recensione-phoneshower-m3-sterilizzatore-uv-con-ricarica-wireless/feed/ 0
Finalmente riaprono i MI Store in Italia dopo la chiusura per covid19 https://www.hwmind.it/blog/finalmente-riaprono-i-mi-store-in-italia-dopo-la-chiusura-per-covid19/ https://www.hwmind.it/blog/finalmente-riaprono-i-mi-store-in-italia-dopo-la-chiusura-per-covid19/#respond Mon, 18 May 2020 14:32:45 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=16003 L’Italia è pronta a ripartire e dopo oltre due mesi di chiusura a causa della pandemia di Covid-19, anche Xiaomi annuncia la riapertura al pubblico dei Mi Store distribuiti su tutto il territorio. I Mi Store opereranno con misure speciali per accogliere i propri clienti, rispettando rigorosamente tutti i protocolli di sicurezza e mettendo in …

L'articolo Finalmente riaprono i MI Store in Italia dopo la chiusura per covid19 sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
L’Italia è pronta a ripartire e dopo oltre due mesi di chiusura a causa della pandemia di Covid-19, anche Xiaomi annuncia la riapertura al pubblico dei Mi Store distribuiti su tutto il territorio.

I Mi Store opereranno con misure speciali per accogliere i propri clienti, rispettando rigorosamente tutti i protocolli di sicurezza e mettendo in atto una serie di misure per garantire distanziamento sociale e comportamenti responsabili. Oltre all’ingresso contingentato, ai clienti verrà controllata la temperatura corporea prima di entrare. Tutti i consumatori potranno accedere indossando mascherine protettive, mentre il personale dei Mi Store adotterà tutte le misure previste dalle normative anti-contagio, insieme a guanti e a una particolare attenzione alla detersione delle mani con l’utilizzo di gel igienizzanti. Sono anche previste misure di pulizia straordinaria e di  igienizzazione.

Per noi i Mi Store sono un modo insostituibile per stare vicini ai consumatori e sappiamo che anche per i Mi Fan visitare i nostri negozi è sempre un’esperienza speciale. Ci auguriamo che il nostro ritorno, nel pieno rispetto della sicurezza di staff e clienti, sia un altro piccolo, ma positivo contributo alla ripartenza di tutti” – dichiara Davide Lunardelli, Head of Marketing di Xiaomi Italia.

“L’innovazione è per noi un percorso responsabile. In questi due mesi, abbiamo lavorato ogni giorno per permettere ai nostri clienti di scoprire prodotti nuovi, con la sicurezza del “prima”. Invitiamo quindi tutti i clienti a recarsi nei nostri Store per scoprire tante novità e nuovi servizi, tra cui la sanificazione gratuita del proprio smartphone. Un piccolo gesto, ma importante per noi in questo momento, per rendere i dispositivi più sicuri e per ringraziare tutti” – aggiunge Paolo Mastrojanni, Retail Director Mi Store Italia.

A partire da oggi tutti i Mi Store saranno aperti al pubblico, ad eccezione di Valmontone che riaprirà ufficialmente venerdì 22 maggio.

Per ulteriori informazioni su Xiaomi, visitare http://blog.mi.com/en/.

L'articolo Finalmente riaprono i MI Store in Italia dopo la chiusura per covid19 sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/finalmente-riaprono-i-mi-store-in-italia-dopo-la-chiusura-per-covid19/feed/ 0
D-Link annuncia due nuovi router con tecnologia Wi-Fi 6 https://www.hwmind.it/blog/d-link-annuncia-due-nuovi-router-con-tecnologia-wi-fi-6/ https://www.hwmind.it/blog/d-link-annuncia-due-nuovi-router-con-tecnologia-wi-fi-6/#respond Tue, 05 May 2020 09:57:02 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=15993 D-Link, leader mondiale nella tecnologia per il networking e la smart home, ha annunciato la disponibilità di due nuovissimi router con teconologia Wi-Fi 6 (802.11ax): il router Wi-Fi 6 AX1500 (DIR-X1560) e il router Wi-Fi 6 AX1800 (DIR-X1860). Progettati appositamente per le esigenze di oggi, il DIR-X1560 e il DIR-X1860 offrono Wi-Fi fluido e altamente …

L'articolo D-Link annuncia due nuovi router con tecnologia Wi-Fi 6 sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
D-Link, leader mondiale nella tecnologia per il networking e la smart home, ha annunciato la disponibilità di due nuovissimi router con teconologia Wi-Fi 6 (802.11ax): il router Wi-Fi 6 AX1500 (DIR-X1560) e il router Wi-Fi 6 AX1800 (DIR-X1860).

Progettati appositamente per le esigenze di oggi, il DIR-X1560 e il DIR-X1860 offrono Wi-Fi fluido e altamente affidabile, con velocità combinate fino a 1.500 Mbps e 1.774 Mbps. Entrambi i router permettono di migliorare la rete domestica esistente integrando la tecnologia Wi-Fi 6 di nuova generazione e sono progettati per mantenere collegati un numero crescente di dispositivi e di prodotti per la smart home, che devono rimanere costantemente connessi.

Il DIR-X1560 e il DIR-X1860 offrono un Wi-Fi a doppia banda con un massimo di quattro stream simultanei, che consente di effettuare senza intoppi streaming 4K, giochi e videochiamate. Entrambi i router sono dotati di una serie di nuove tecnologie per migliorare l’esperienza di connettività degli utenti. Queste includono 1024 QAM per aumentare la velocità di trasmissione a tutti i dispositivi collegati fino al 25% e 80 MHz per una larghezza di banda estesa. Entrambi sono dotati di amplificatori di potenza incorporati e includono funzioni di beamforming per aumentare la portata della rete Wi-Fi e ridurre al minimo i blackspot creando nell’insieme una capacità fino a quattro volte maggiore e rendendo la connettività più veloce del 38%.

Entrambi i router smart sono dotati della tecnologia Multi-User MIMO (MU-MIMO) e dell’OFDMA (Orthogonal Frequency Division Multiple Access), un elemento di firma del Wi-Fi 6. OFDMA fornisce una capacità eccezionale dividendo un canale in quattro sottocanali e supporta una larghezza di banda più veloce e la distribuzione della connettività ai dispositivi, eliminando la congestione e le code di rete.

Inoltre, il DIR-X1560 e il DIR-X1860 supportano entrambi le funzionalità di assistente vocale, consentendo agli utenti di attivare o disattivare l’accesso Wi-Fi, controllare le credenziali di accesso o riavviare il sistema tramite assistenti vocali, come Amazon Alexa o Google Assistant.

Facile da configurare, gli utenti possono accedere alle guide per l’installazione del nuovo router tramite l’app dedicata di D-Link. Una volta installato, gli utenti dispongono di molti strumenti di gestione e di funzioni di controllo parentale che consentono agli utenti di personalizzare l’accesso alla rete consentendo una connettività Internet più sicura.

Le caratteristiche principali dei router DIR-X1560 e DIR-X1860 Wi-Fi 6 di D-Link includono:

  • La tecnologia Wi-Fi 6 (802.11ax) offre velocità più elevate, maggiore capacità e minore congestione della rete.
  • Il wireless dual-band combinato garantisce velocità fino a 1.500 Mbps/1.774 Mbps garantisce un’esperienza Wi-Fi ottimale a tutti i dispositivi, sia che si tratti di streaming video, giochi online o navigazione web.
  • Le tecnologie OFDMA e MU-MIMO comunicano più dati a più dispositivi riducendo contemporaneamente la latenza.
  • Il controllo parentale basato sul profilo consente di controllare quando i dispositivi hanno accesso a Internet.
  • Migliore durata della batteria dei dispositivi connessi al wifi, grazie alla tecnologia Target Wake Time (TWT).
  • Gli aggiornamenti automatici del firmware assicurano che i router rimangano sempre aggiornati con le ultime funzionalità.
  • SPEEDTEST powered™ consente di scoprire la vera velocità di Internet, direttamente dal router.

Altre informazioni: http://www.dlink.com

L'articolo D-Link annuncia due nuovi router con tecnologia Wi-Fi 6 sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/d-link-annuncia-due-nuovi-router-con-tecnologia-wi-fi-6/feed/ 0
Recensione i2000 TWS: Alternativa delle UrbanPods https://www.hwmind.it/blog/recensione-i2000-tws-alternativa-delle-urbanpods/ https://www.hwmind.it/blog/recensione-i2000-tws-alternativa-delle-urbanpods/#comments Mon, 04 May 2020 09:41:30 +0000 https://www.hwmind.it/blog/?p=15884 In molti ci avete chiesto quali potessero essere una valida alternativa alle famose   UrbanPods, facendo una accurata ricerca ci siamo imbattuti in un nuovo kit di auricolari bluetooth 5.0 true wireless  appartenenti alla famiglia dei cloni delle AirPods 2 denominate i2000 TWS. Questo prodotto è caratterizzato dal prezzo accessibile a tutti, senza rinunciare alle funzioni …

L'articolo Recensione i2000 TWS: Alternativa delle UrbanPods sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>

In molti ci avete chiesto quali potessero essere una valida alternativa alle famose   UrbanPods, facendo una accurata ricerca ci siamo imbattuti in un nuovo kit di auricolari bluetooth 5.0 true wireless  appartenenti alla famiglia dei cloni delle AirPods 2 denominate i2000 TWS.

Questo prodotto è caratterizzato dal prezzo accessibile a tutti, senza rinunciare alle funzioni che offrono gli auricolari di casa  Apple.

Specifiche tecniche

  • Bluetooth 5.0
  • Materiale: ABS
  • Range wireless: 10 metri
  • Batteria auricolare singolo: 30mAh
  • Batteria box di ricarica: 350 mAh
  • Tempo di riproduzione musicale: 3-4 ore
  • Tempo standby: 4 ore
  • Tempo di ricarica: 40 min
  • Compatibilità iOS 10 e successive versioni per finestra pop up
  • Utilizzo indipendente singolo auricolare
  • Riconoscimento assistente Siri di iOS

Compatibilità riconosciute: Blackberry, HTC, iPad, iPhone, LG, Motorola, Nokia, Samsung, Sony Ericsson.

Funzioni:

  • Risposta chiamata in entrata
  • Interruttore canzone
  • Musica di sostegno

Peso prodotto: 360gr

Peso pacchetto: 750gr

Dimensioni prodotto (LxPxA): 4 x 5 x 2 cm

Formato pacchetto (LxPxA): 9 x 9 x 3 cm

Descrizione prodotto

Le i2000 sono degli auricolari appartenenti alla categoria non-in ear  e dunque prive di gommine auricolari che ad alcuni utenti da un effetto “tappo”.

Design

Le cuffie i2000 TWS hanno la tecnologia true wireless  bluetooth 5.0 con un range di segnale pari a 10 metri circa.

Il box che contiene gli auricolari funge da power bank    infatti dopo ogni ascolto, appena riporrete gli auricolari nel loro cofanetto si attiverà la ricarica automatica   assicurando  sempre la massima autonomia in ascolto.

Di frontale è presente un led di stato che diventa verde quando le accendiamo, bianco durante il pairing e rosso quando la batteria è scarica; nella zona inferiore invece troviamo l,’attacco lightinig per la ricarica del kit.

Le i2000 TWS, hanno un design allungato per garantire un’ottima ergonomia sul padiglione auricolare; al suo interno sono stati inseriti dei sensori di prossimità che metteranno in pausa la vostra app multimediale appena le toglierete dalle vostre orecchie.

Sullo stelo dell’auricolare è stato inserito un sensore Touch che vi permetterà di attivare i comandi rapidi a seconda dei “tap” che andrete a sollecitare sul sensore, permettendovi così di  mettere in pausa, andare al brano successivo, attivare l’assistente vocale o rispondere alla chiamate in entrata.

Sotto al sensore touch è stato inserito un microfono su ogni auricolare per  poter    effettuare le chiamate.

Connettività

Come detto all’inizio di questa recensione le i2000 TWS sono caratterizzate dalla tecnologia bluetooth 5.0 che riduce drasticamente la latenza, potendo riprodurre un un ritardo audio video pressoché inesistente.

Una delle caratteristiche principali  è  l’introduzione di un particolare chip  che emula il H1 presenti nelle AirPods 2 che, se possessori di iphone o ipad  attiverà il messaggio Pop-UP mostrandovi  la percentuale della batteria rimanente.

Inoltre troviamo un controllo tattile senza presenza di tasto fisico ma semplicemente con un touch sullo stelo per gestire: risposta e chiusura della chiamata, passare al brano successivo, tornare al brano precedente e attivare l’assistente vocale.

Batteria

Per quanto riguarda l’alimentazione, gli auricolari  possiedono una batteria di 30mAh, fornendo un’autonomia di 3h/4h; e raggiungendo le 24h contando le ricariche complessive che fornisce il box con ben 350mAh.

Quest’ultimo viene ricaricato grazie ad un cavetto lightning che troviamo nel bundle o tramite ricarica wireless utilizzando un caricabatterie apposito.

Qualità Audio

Una volta indossate notiamo un a buona qualità audio, immersiva e bilanciata con diversi stili musicali, senza distorsione del suono.

Come accennato precedentemente il ritardo audio-video è ridotto al minimo e quasi impercettibile grazie alla tecnologia Bluetooth 5.0, per quanto riguarda la qualità in chiamata il microfono presente in ogni singola cuffia soffre parecchio, l’utente che vi ascolta sentirà una voce  piatta e distorta  se in presenza di traffico cittadino.

Localizzazione

Nonostante sia un prodotto economico troviamo la gestione della localizzazione GPS tramite l’applicazione Dov’è di iPhone; dando la possibilità di  geo-localizzarle sulla mappa e di farle suonare,  funzione molto utile per chi le smarrisce o non ricorda più dove le ha riposte.

Foto prodotto

Di seguito vi mostriamo una breve galleria fotografica delle i2000 TWS da diverse angolazioni.

Il bundle comprende:

  • Kit cuffie i2000 TWS
  • Manuale d’uso
  • Cavo lightning

Video dedicato UrbanPods (Alternativa delle i2000 TWS)

Conclusioni

Tirando le somme,  abbiamo testato gli auricolari i2000 TWS  attraverso varie sfaccettature, testandole durante l’attività fisica che in casa guardando una serie tv risulta un buon prodotto soprattutto calcolando il loro  rapporto qualità prezzo.

Nulla da dire anche sul design ed i materiali impiegati per la produzione, sono disponibili nella colorazione bianca, nera, verde, rosa ed arancio.

Se non avete grandi pretese durante le vostre conversazioni in chiamata, considerato il prezzo  proposto che varia dai €29,00-€39,00  a seconda dell’offerta in corso su Gearbest, possiamo  affermare che queste i2000 TWS siano gli eredi più diretti delle famosissime i10 TWS (che abbiamo recensito QUI) che si sono contraddistinte per la loro qualità ed accessibilità.

Pro

Contro

  • Buona qualità audio
  • Buona autonomia
  • Ricarica Wireless
  • Vengono riconosciute come Airpods originali
  • Ottimi materiali
  • Ottimo rapporto Qualità/ Prezzo
  • GPS Integrato
  • Possibilità di rinominarle
  • Microfono di bassa qualità

 

L'articolo Recensione i2000 TWS: Alternativa delle UrbanPods sembra essere il primo su Hardware Mind il Blog.

]]>
https://www.hwmind.it/blog/recensione-i2000-tws-alternativa-delle-urbanpods/feed/ 4