Recensioni

Recensione Cooler Master TPC 800, caldo vapore all’orizzonte

Introduzione

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un’evoluzione del mondo informatico,  l’hardware diventa sempre più potente, mese dopo mese vengono proposte cpu con un quantitativo di “Core” maggiore con frequenze di default più alte rispetto alle precedenti generazioni, producendo una maggior quantità di calore.

Questo fenomeno ha indotto le aziende a produrre sistemi di raffreddamento complessi ed avanzati,  favorendo un miglior scambio termico permettendo una maggiore longevità ai componenti.

Dobbiamo dire che negli ultimi anni con l’avvento delle Cpu Black edition ed Extreme l’utente si è avvicinato all’overclock . E’ una pratica che consiste nel aumentare le frequenze di  cpu, ram e vga rispetto le specifiche di default attraverso la modifica di alcuni parametri.

Cooler Master,  produttore leader di  sistemi di raffreddamento per pc, dal 1992 propone soluzioni  ad alta efficienza capaci di soddisfare a pieno le esigenze degli utenti.

Decide di lanciare sul mercato un nuovo dissipatore ad aria per Cpu chiamato TPC 800″, compatibile con tutti i socket attualmente sul mercato caratterizzato da una tecnologia proprietaria in grado di garantire prestazioni elevate.

Specifiche Tecniche

 

 Il TPC 800 è un dissipatore compatibile con tutti i processori attualmente in commercio come AMD FM2/FM1/AM3+/AM3/AM2+/AM2 ed Intel LGA 2011/1366/1156/1155/775.

Descrizione prodotto

Il TPC 800 è un dissipatore a torre singola, con base 100% in rame e struttura in alluminio. A prima vista si comprende subito che è un dissipatore di alta qualità, basta osservare le spesse lamelle, ben 44 saldate generosamente in ogni punto di contatto con le heatpipe per un maggior scambio termico.

La placcatura in nickel oltre a preservare il dissipatore da agenti esterni dona un aspetto cromatico ricordando i cilindri di una Harley Davidson.

Integra una tecnologia chiamata “Vertical Vapor Chamber”  in grado di diffondere il calore in tutta la superficie, aumentando il potere dissipante, garantendo temperature più basse rispetto i tradizionali dissipatori ad aria.

Come funziona?

Si basa sull’evaporazione di un liquido in gas. Questo processo avviene all’interno della base di contatto in rame, dove troviamo 3 sezioni destinate a compiti ben precisi:

  1. Trasporto dell’acqua
  2. Processo di vaporizzazione
  3. Condensazione 

Attraverso questo fenomeno il vapore tende a salire trasportando con se il calore fino all’estremità della struttura, permettendo alle camere di vapore di trasportare alle heatpipe ed alle lamelle il calore generato, in modo da dissiparne una maggior quantità uniformemente in minor tempo,  garantendo prestazioni superiori ai 200watt di TDP. 

Foto prodotto

E’ arrivato il momento di dare un’occhiata all’interno della scatola…

Vista frontale e laterale del dissipatore; nella prima immagine si vedono le due barre verticali internate rispetto le heatpipe  che consentono il funzionamento del sistema “Vapor Chamber”.

La base di contatto è perfettamente piatta, ciò permetterà un contatto omogeneo in modo da poter dissipare perfettamente il calore senza creare spazi d’aria.

 Video Unboxing:

Il bundle comprende:

  • Staffe di ritenzione per socket AMD FM2,FM1, AM3+, AM3 e AM2
  • Staffe di ritenzione per socket Intel LGA 2011, 1366, 1156, 1155 e 775
  • Pasta termoconduttiva Cooler Master
  • Staffette di installazione per ventole
  • Ventola non inclusa
  • Manuali di montaggio

Metodologia e Piattaforma di test

Dato la disponibilità abbiamo voluto testare questo dissipatore con due piattaforme, AMD ed Intel.

Per AMD abbimo utilizzato un processore Black Edition esa-core Bulldozer FX6100 con moltiplicatore sbloccato montato su chipset 990FX, di seguito la configurazione al completo:

Invece per Intel abbimo utilizzato un 2600K come l’FX6100 Be ha un moltiplicatore sbloccato ed entrambi sono costruiti con processo produttivo a 32nm.

Tutti i test sono stati eseguiti con tre frequenze di clock differenti, in modo da poter testare il potenziale di questo dissipatore anche in overclock.

[section_title title=Test di temperature]

Per AMD abbiamo effettuato dei test con una temperatura ambiente di 20,4°C, sia con cpu a default che in overclock per capire il potere dissipante del TPC800 dividendo i test in 3 fasi:

  1. Default 3,30Ghz 1,20v
  2. OC 4,00Ghz 1,30v
  3. OC 4,50Ghz 1,45v

Ci siamo serviti del software OCCT per mettere a dura prova questo dissipatore; lanciato in modalità Linkpack con il memory settato al 90%, selezionando i parametri 64Bit e AVX Capable Linkpack, stressando il processore al 100% per una durata di 15 minuti .

I test sono stati eseguiti con l’ausilio di una ventola da 120mm con una velocità di 2200RPM perchè in overclock sarebbe stato impossibile concludere i test senza compromettere l’hardware.

Precisiamo che i dati sono espressi con il valore” Delta T” in gradi centrigradi sottraendo al valore registrato dal termometro la temperatura ambiante, in modo da avere un quadro chiaro sull’efficacia del dissipatore in esame.

Per la configurazione Intel, abbiamo eseguito i test con una temperatura ambiente di 17.1°C lanciato OCCT in modalità Linkpack con il memory settato al 90%, selezionando i parametri 64Bit, AVX Capable Linkpack e Use all Logical Cores dato che gli i7 hanno 4 core fisici e 4 logici.

  1. Default 3,40Ghz 1,18v
  2. OC 4,00Ghz 1,20v
  3. OC4,50Ghz 1,328v

 

Conclusioni

Il Cooler Master TPC800 ha esaudito ogni nostra aspettativa, confermando l’ottimo lavoro effettuato dal produttore, riuscendo a tenere a bada due cpu multi-core di ultima generazione, permettendoci raggiungere livelli di overclock relativamente alti, mantenendo le temperature sotto la soglia di allerta, ottenendo risultati vicini ai kit a liquido all-in-one.

Abbiamo valutato diversi aspetti di questo cooler valutando minuziosamente tutte quelle caratteristiche che un utente esigente può ricercare come dissipazione , estetica, compatibilità, montaggio, il prezzo ed i vantaggi e svantaggi.

Vantaggi:

  • Ottima Dissipazione
  • Estetica possente
  • Innovazione
  • Massima compatibilità
  • Facilità di montaggio grazie ad un unica staffa di ritegno

Svantaggi:

  • Mancanza di una ventola nel bundle aumentando così i costi complessivi del dissipatore.
  • Prezzo non proprio alla portata di tutti dato che dai rivenditori ufficiali Cooler Master il prezzo si aggira intorno €69,00

Per chi volesse fare un upgrade al proprio sistema di raffreddamento della cpu, senza voler optare per un kit a liquido, consigliamo l’acquisto di questo dissipatore, per questo motivo lo staff è lieto di rilasciare un nostro Award:

Si ringrazia Natalino Selicati e Alessandro Delfino di Cooler Master per averci fornito il Sample in esame.

Valutazione Cooler Master TPC800

Dissipazione - 9
Estetica - 9.5
Compatibilità - 10
Montaggio - 0.9
Prezzo - 7.5

7.4

Tags

Salvatore L.

Avvicinatosi al mondo videoludico grazie ad un Commodore64 alimentando in se la curiosità per il mondo Hi-Tech in particolar modo per tutto ciò che riguarda l' Hardware di un Computer. Dopo anni di collaborazioni con vari blog informatici Italiani nel 2012 apre il sito Hardware Mind.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker